Senza parole

and yes, I'm a REAL dog!

Bello questo meme. 😀


Un membro in più nell’universo Ubuntu

Chiedendo gentilmente di evitare una facile ironia sul titolo, 😉
annuncio che durante la riunione EMEA di oggi 12 maggio i delegati del Community Council hanno approvato la mia richiesta di membership.

Sono Ubuntu Member! 😀

Voglio ringraziare di cuore tutte le persone della Comunità Italiana che hanno appoggiato la mia candidatura:
BugMan, DktrKranz, Gwaihir, Hattory, l3on, quadrispro e xdatap1.
(in rigoroso ordine alfabetico) 😛

Un ringraziamento particolare va a DktrKranz per aver presenziato alla riunione . 🙂

Inoltre ringrazio molto anche ogasawara di Canonical, se mai leggerà questo blog o il planet italiano.

Evvai!!!


(Jaunty) Jackalope è uscita dalla sua tana.

(tuxtux.org)

(tuxtux.org)

Continua a leggere

Mai così in alto…

image_primopiano

…ma certe cose non cambiano mai 123 , putroppo… 😦

____________________________

– Relativi allo stesso argomento…



E poi la chiamano informazione….

Ieri sera una squadra italiana ha battuto con un secco 2-0, negli ottavi di Coppa Uefa, lo Zenit San Pietroburgo, attuale detentrice della Coppa stessa nonchè della Supercoppa Europea (vinta battendo il Manchester Utd.), mettendo una seria ipoteca sul passaggio ai quarti.

È l’unica squadra rimasta a difendere i colori italiani in Europa (dopo l’uscita di Milan, Fiorentina e Sampdoria al turno precedente e Juventus, Inter e Roma in Champion League) e guardate OGGI la prima pagina dei maggiori giornali calcistici nazionali (La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, Tuttosport).

Qualcuno potrà dire, vabbè, in fin dei conti ne hanno comunque parlato…

E qui casca l’asino…

Ieri, giorno della partita, sono rientrato a pranzo più tardi del solito, e ho seguito la fine del TG2, Studio Sport su Italia1 e il TG1 successivo.

Non hanno speso “UNA”, ribadisco “UNA” parola per comunicare che la sera avrebbe giocato l’Udinese in Coppa Uefa. Niente, nulla di nulla, nothing, rien, nichts, nada, nič, nimic, hiçbir şey, ничего, niÅ¡ta per questi poveri disgraziati che tentano di salvare la faccia all’Italia calcistica…

Se questo vuol dire fare informazione siamo messi bene…

Quando si ricomincerà a parlare di “calcio” con la C maiuscola, in maniera obiettiva e seria?

Ai posteri l’ardua sentenza…


Chiavette 3 (H3G) e abbonamento Tre.Dati – Ubuntu 8.10 Intrepid Ibex

Se siete possessori di una chiavetta della 3¹ con abbonamento Tre.Dati e non riuscite a connettervi ad Internet con Ubuntu Intrepid Ibex 8.10 sappiate che la soluzione per i vostri problemi esiste ed è anche molto semplice.

Mi riferisco a tutte le persone in possesso di una chiavetta 3 che viene riconosciuta correttamente dal sistema, ma che dopo la scelta del contratto H3G (prepaid o postpaid) non riescono ad effettuare la connessione.

Continua a leggere


” Think “

….know that your people will judge you on what you can build, not what you destroy.

Barack Obama – 20.01.2009

(…sappiate che le persone vi giudicheranno su quello che sapete costruire, non su quello che distruggete.)

Sebbene io l’abbia tolta  dal suo contesto originale, mantiene intatta la sua forza pervasiva e la sua universalità.


UbuDSL: gestore connessioni ADSL per modem USB

UbuDSL

UbuDSL

Oggi sono venuto a conoscenza di questo tool che permette la configurazione delle connessioni ADSL attraverso i famigerati modem USB, molto diffusi a livello casalingo.

[mode polemico: on]

Ogni volta che ne vedo uno in qualche casa ho una sorta di tic nervoso, specialmente dopo che il possessore di turno mi dice che gli è stato espressamente consigliato dal venditore del negozio di elettronica del centro commerciale come semplicissimo da installare e tessendone le lodi in tutte le maniere.

Ma io dico, che cacchio consigliano a fare sti modem SOLO USB che:

1) necessitano comunque dell’installazione da parte dell’utente di qualche software (driver) per farlo funzionare.

2) occupano un porta USB che potrebbe essere utilizzata in altro modo.

3) lasciano la onnipresente porta ethernet dei nostri computer con le ragnatele.

4) da aggiungere a piacere….

quando esistono da anni dei bellissimi modem con porta ethernet ( e ancora meglio modem/router ma questo è un altro discorso)  che sono molto più comodi, versatili e semplici da installare per un utente comune.

Sorvoliamo poi sul fatto che il solo dover installare un driver mette tante volte nel panico mooolta gente sperando che poi vada tutto a buon fine (per esperienza personale possono avere problemi con Vista (Grazie MS 🙂 ))

[mode polemico: off] 😉

Tornando a noi, questo bel tool che trovate qui permette, a detta degli sviluppatori, la configurazione in pochi clic dei suddetti modem e della relativa connessione a Internet, integrando anche impostazioni predefinite per molti ISP dei vari paesi (per il nostro paese per adesso ci sono Telecom Italia e Libero).

Come dice il nome stesso è stato sviluppato per Ubuntu, anche se nel sito troviamo la versione per OpenSUSE 11.0 e PCLinuxOS.

Sono disponibili per il download i pacchetti deb per Hardy Heron 8.04 e per Intrepid Ibex 8.10 (32 e 64 bit), PCLinuxOS (32bit) nonchè una versione per Debian (in test).

Anche se al momento non ho sottomano nessun modem USB ADSL, ho provato ad installare lo stesso questo tool e devo dire che l’impressione generale che ho avuto è stata molto positiva sia per l’interfaccia utente che per la semplicità del wizard di configurazione.

Se qualcuno vuole provarlo e fornire qualche info sulla compatibilità con le varie marche e modelli di modem USB presenti sul mercato qui trovate la pagina per il download.

Attendo con curiosità. 🙂

UPDATE!

Come gentilmente segnalatomi qui da dirknowitzki, è appena uscita la «minor revision» 1.0.0.277-5 di UbuDSL (la precedente era la 1.0.0.263-1) che aggiunge il supporto alle configurazioni di Tiscali e di Tele2  (che risultano uguali a quelle Telecom).

Invito nuovamente tutti a provarlo e a segnalarmi le compatibilità/incompatibilità con i vari modem USB disponibili in commercio.


The Book Meme

«Questi elementi di unitarietà, sia pure parziale, facilitano la diffusione della nuova religione.»

ATLANTE della storia: “IRLANDA – La sua storia” – a cura di Franco Castronovo.

Capitolo: “Quando nell’isola giunse il Cristianesimo”

Questo è quello che più di tutti si avvicina alla definizione di libro tra tutto il marasma che avevo nei cassetti della scrivania. (Ovviamente il + vicino) 🙂

Istruzioni di montaggio dell’articolo:

  • Prendete il libro a voi più vicino
  • Apritelo a pagina 56
  • Trovate la quinta frase
  • Scrivetela nel vostro blog assieme a queste istruzioni
  • Prendete il libro più vicino! Non quello più bello o quello intellettuale!

Intriganti paralleli….

E voi cosa ne pensate? 🙂